Snapseed, modificare le foto direttamente dal cellulare

0
1137

Se per anni per ritoccare una foto stato necessario usare il computer, adesso, con le nuove app per smartphone è possibile farlo direttamente dal cellulare. Sei in vacanza e dalla foto che hai fatto a quel bel tramonto vuoi recuperare tutti i colori venuti spenti? Sei al mare e vuoi togliere dalla foto quei colori resi accecanti (in gergo fotografico si dice bruciati) dalla troppa luce? La soluzione è gratuita e si chiama snapseed. Un’applicazione di proprietà Google, disponibile per IPhone e Android, che offre grandi capacità di modifica con un’interfaccia intuitiva ed immediata. Il bello di questa applicazione è che riporta molte delle funzione dei programmi di fotoritocco. Vediamo come si usa al meglio.

Una volta aperta l’app e selezionato “apri” per indicare l’immagine che si intende modificare basterà premere sulle etichette poste in basso nello schermo per iniziare a modificarla.

L’app è composta da tre schermate di funzioni: strumenti, effetti ed esporta.

Una nota introduttiva per la regolazione degli strumenti e degli effetti. L’interfaccia è veramente rivoluzionaria nella sua semplicità.

Selezionata la funzione da applicare (ad esempio contrasto) trascinando il dito a destra o a sinistra dello schermo aumenterete o diminuirete l’effetto.

Strumenti


Questa è la parte dell’app dedicata al foto ritocco ed offre funzioni molto avanzate e simili a quelle di photoshop. Ecco le funzioni principali di Snapseed.

Le funzioni più semplici e immediate sono quelle di “ruota” che permette di ruotare la foto e di “ritaglia” che permette di ritagliare le parti indesiderate della foto riducendone le dimensioni totali.

Lo strumento “testo”, che sicuramente troverete molto utile, permette di scrivere sulla foto e di applicare degli stickers personalizzabili con le vostre frasi.

Lo strumento “calibra” permette di modificare la foto ritoccandone tutti gli aspetti fondamentali. Per selezionare regolare l’applicazione dell’effetto si può premere l’icona delle regolazioni nella barra in basso oppure trascinare il dito in alto o in basso vedremo scorrere le varie funzioni applicabili, identificate dalle iniziali, luminosità, contrasto, saturazione. Premendo, invece, l’icona della bacchetta magica l’applicazione tenterà di regolare automaticamente i livelli di luminosità, saturazione e oltre della foto. Per i più esperti in basso a desta c’è l’icona per visualizzare l’istogramma.

Con “nitidezza” si migliora la definizione dei bordi degli elementi di un’immagine, facendola apparire più definita.

La funzione “modifica selettiva” permette di modificare la foto solo nei punti selezionati. Un esempio pratico: immaginate di voler togliere una imperfezione sulla pelle o schiarire la faccia di un soggetto che risulta troppo scura rispetto alla foto. Basta premere l’icona + nella barra in basso e tenere premuto il punto della foto che si intende modificare. Si aprirà una visualizzazione in stile lente di ingrandimento che permetta di centrare il punto da modificare. Fatto questo trascinando il dito in alto o in basso vedremo scorrere le varie funzioni applicabili, identificate dalle iniziali, luminosità, contrasto, saturazione, struttura. Selezionata una di queste funzioni trascinando il dito a destra o a sinistra dello schermo aumenterete o diminuirete l’effetto.

La “vignettatura” (https://it.wikipedia.org/wiki/Vignettatura) in fotografia è la presenza lungo i lati esterni della foto di una sfumatura più scura. Applicando questo effetto potrete creare un’atmosfera più soffusa sulla foto utile per focalizzare l’attenzione di chi guarda sul soggetto centrale della foto.

Effetti

Per quanto riguarda l’applicazione degli effetti in Snapseed, questi non intervengono tanto sui valori di luminosità, saturazione o altro delle foto, quanto tendono ad aggiungere elementi come sfocature, colori, effetto bianco e nero o seppia. Ogni effetto può essere aumentato o diminuito trascinando il dito a destra o a sinistra dello schermo.

Esportazione

Come è intuibile dal nome, questa funzione ci permette di condividere direttamente la foto sui social e tramite app specifiche (mail o salvarla su i servizi di clouding); di esportarla salvandola nella galleria delle immagini; di esportare con nome e quindi modificare il nome della foto ed indicare dove poterla salvare nel telefono (funzione pensata prevalentemente per android).

Spero che questa guida vi sia stata utile e se ci è piaciuta vi chiedo di condividerla con i vostri amici.

Prossimamente pubblicherò altri post su funzioni specifiche di questa app. Per qualsiasi domanda lasciate un commento. A presto.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here